X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Carso

Strade più sicure, potati gli alberi

30/01/10

 

Stanno procedendo alacremente i lavori di sistemazione delle fasce frangivento di alcune strade nei pressi di Borgo Carso. La ditta incaricata dal Consorzio di Bonifica, infatti, ha quasi ultimato gli interventi relativi alla sistemazione e potatura degli alberi a difesa della zona. Gli operai hanno provveduto a sistemare gli eucalipti che, da anni, non erano stati potati e stavano diventando un grosso pericolo per la circolazione, per molte abitazioni e, non ultimo, come si è visto nelle scorse settimane, anche per le linee elettriche e telefoniche sempre a rischio di essere colpite dai grossi ma fragili rami. La mancata potatura degli alberi che costituiscono le fasce frangivento lungo le strade nelle nostre campagne era stata denunciata numerose volte in passato, fino a quando le due trombe d’aria d’inizio anno hanno fatto emergere la gravità della situazione. Il forte vento, infatti, sradicò tantissimi alberi, soprattutto nei borghi a nord di Latina, e soltanto per caso si evitò una tragedia. Il dito in quei giorni, mentre i tronchi abbattuti e grossi rami ancora invadevano canali, strade, marciapiedi, giardini pubblici e di abitazioni private, fu puntato contro il Consorzio di Bonifica che, nonostante avesse ricevuto la delega alla cura degli alberi, non aveva effettuato la necessaria manutenzione e messa in sicurezza delle piante. Con la potatura, infatti, si rende la fascia frangivento meno esposta e vulnerabile agli eventi atmosferici. E non soltanto quelli estremi. La caduta di grossi rami in strada e sulle infrastrutture elettriche e telefoniche è un fenomeno costante e più volte denunciato dai cittadini. Da tre settimane, dopo l’ultima tromba d’aria, le ditte specializzate convenzionate con il Consorzio sono all’opera nelle campagne per rimuovere le piante cadute ed eliminare gli effetti della notte di tormenta. Come a Borgo Carso. «La ditta incaricata, ha ormai terminato su strada Santa Croce, mancano solo alcuni ritocchi, ed è passata ad occuparsi delle fasce frangivento della strada Campomaggiore - spiega Massimo Benetton presidente del comitato spontaneo che si è battuto per la realizzazione di questi lavori - E' da anni che abbiamo iniziato a richiedere un intervento che portasse ad eliminare la pericolosità delle fasce frangivento su alcune delle nostre strade, ma abbiamo sempre avuto tante risposte, tante assicurazioni, ma nessun fatto concreto. Ora, finalmente, una prima risposta c'è stata per le strade Santa Croce e Campomaggiore. Di questo dobbiamo ringraziare l'intervento del presidente del Consiglio comunale di Latina Nicola Calandrini, che si è attivato presso il Consorzio di Bonifica a sostegno delle nostre richieste » . «Ottenuto questo primo risultato - conclude il presidente Benetton - puntiamo alla risoluzione di altre criticità. Ed il risultato è oggi sotto gli occhi di tutti, con una serie di strade decisamente più sicure e gli abitanti un po' meno delusi nei confronti delle istituzioni ».

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio