X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Le Ferriere

Rubati 120 capi di pecore

3/01/12

 

Si era assentato, poi al ritorno ha sentito un silenzio che lo ha insospettito e un attimo dopo ha visto che nel recinto non c’era più neanche una pecora. Niente, erano tutte sparite, anzi rubate e addio al gregge. Non credeva ai suoi occhi, ma qualcuno era entrato nella sua azienda agricola, anche se non stati trovati segni di effrazione e a tempo di record è riuscito a caricare su un mezzo 120 capi. E’ successo a Le Ferriere, alla periferia nord di Latina, in via Ponte Alto, vicino a Borgo Montello, in una strada di campagna difficile da trovare anche con l’aiuto delle mappe su internet. A conti fatti il bottino del furto non è di poco conto e ammonta a 12mila euro: agli occhi dei carabinieri è sembrato un colpo su commissione, su questo non sembrano esserci dubbi, altro che dispetto. E’ stata una brutta sorpresa ed è iniziato male l’anno per un allevatore di 38 anni residente nel capoluogo pontino che ha presentato una denuncia per il reato di abigeato: furto di bestiame. Le pecore erano di razza siciliana e l’uomo le aveva lasciate come sempre nell’ovile, a poca distanza dalla sua abitazione. Chi ha portato a termine il furto conosceva evidentemente i movimenti del 38enne e anche l’orario in cui sarebbe tornato a casa e a quel punto ha approfittato, lavorando con calma e tranquillità in pieno giorno nel pomeriggio e quando ancora non era bu o  F.Q., queste le iniziali del titolare dell’azienda agricola ha presentato una denuncia ai carabinieri della stazione di Latina che indagano anche se non sarà certamente facile risalire all’autore o agli autori di questo episodio così singolare. Ma c’è una speranza per l’allevatore: le pecore avevano un segno distintivo, erano marchiate con un numero di matricola progressivo che potrebbe aiutare in futuro il titolare dell’azienda a ritrovarle. Quello avvenuto nei giorni scorsi è un tipo di furto rarissimo in provincia di Latina e invece ancora molto diffuso in Sardegna. L’aggravante dell’abigeato inoltre viene contestata se il fatto è commesso su tre o più capi di bestiame raccolti in gregge od in mandria, ovvero su animali bovini od equini, anche non raccolti in mandria. In provincia di Latina gli episodi di questo genere avvenuti nel territorio pontino si contano sulle dita di una mano. L’ultimo era avvenuto nel 2005 quando due uomini entrambi originari  di  Reggio Calabria avevano cercato di rubare alcuni cavalli in un’azienda al confine tra Latina e Cisterna. Erano stati poi arrestati dai carabinieri. Se la cavarono alla fine  con una condanna a un anno di reclusione. L’ultimo furto invece risale al 2008, in quel caso il raid era stato messo a segno a Lenola. Nel capoluogo pontino è il primo episodio del genere che viene registrato. La marchiatura in questi casi dei capi viene eseguita proprio per scongiurare i furti ma la prevenzione a volte non serve.

 

FONTE: Latina Oggi

 

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio