X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo San Michele

Assalto armato in farmacia

16/02/10

 

Mancava un attimo alla chiusura. Lilli D’Ottavi, direttrice della farmacia di Borgo San Michele, stava per chiudere. Erano gli ultimi conti prima di abbassare la serranda. Alla cassa c’era la madre, una donna di 73 anni che all’improvviso si è ritrovata faccia a faccia con un uomo armato; aveva il volto coperto da un casco ed è sceso di corsa da un’auto lasciata con il motore acceso all’ingresso della farmacia, è entrato e ha minacciato la donna. Quell’uomo non scherzava. La rapina, avvenuta ieri sera intorno alle 19,30 all’ingresso della frazione alle porte di Latina, è durata una manciata di secondi. L’autore dell’assalto imbracciava un fucile a canne mozze e ha puntato l’arma contro la donna. «Dammi i soldi che hai in cassa, forza» ha detto con tono sicuro e freddo. Il rapinatore ha aperto una busta della spazzatura e ha messo dentro tutto il denaro. Il bottino del colpo è ancora in fase di quantificazione, ammonta secondo una prima stima a circa cinquecento euro. Era l’incasso di tutto il pomeriggio. Un secondo dopo il rapinatore solitario ha alzato i tacchi ed è salito a bordo di un’auto scura, forse una Golf, che ha imboccato a tutto gas la Monti Lepini in direzione Sezze e ha fatto perdere le tracce nell’oscurità. Subito è scattato l’allarme alla sala operativa della Questura di Latina; gli equipaggi della Squadra Volante sono prontamente intervenuti e hanno raccolto una sommaria descrizione dell’uomo che non avrebbe tradito un accento particolare. «Pensavo che mia madre stesse scherzando con qualcuno - racconta Lilli D’Ottavi - ho sentito che parlava di soldi, è stata comunque molto tranquilla». Quella di ieri è la seconda brutta sorpresa che la farmacia di Borgo San Michele subisce in pochi giorni. Giovedì notte qualcuno è entrato all’interno dell’attività e ha portato via prodotti per l’igiene e altro materiale sanitario per un importo consistente: almeno 1600 euro. Ai proprietari non è restato altro che presentare una denuncia di furto contro ignoti. «Non riconosco più questa città», ha detto ieri sera Lilli D’Ottavi. Le indagini per risalire all’autore del colpo sono affidate agli agenti della Squadra Mobile. La farmacia non ha un impianto di videosorveglianza e quindi per la polizia non ci sono fotogrammi da rivedere fino alla noia o qualche frammento del filmato da estrapolare che potrebbe rivelarsi decisivo. Gli investigatori, diretti dal vicequestore aggiunto Cristiano Tatarelli, battono una pista in particolare: l’autore dell’assalto armato potrebbe essere della zona dei Monti Lepini. Al vaglio una serie di rapine analoghe messe a segno con lo stesso modus operandi. Non è la prima volta infatti che tra Borgo San Michele ma anche Borgo Faiti e l’area a ridosso dei Lepini, entra in azione un rapinatore solitario armato di un fucile a canne mozze. L’ultimo blitz è avvenuto all’ufficio postale proprio di Borgo Faiti.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio