X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Carso

Assalto armato al portavalori

10/04/10

Ha avuto giusto il tempo di scendere dall’auto, poi tre uomini col volto coperto, armati di pistole, lo hanno accerchiato, si sono fatti consegnare l’arma, e hanno messo le mani sui sacchi poggiati sui sedili posteriori della Fiat Panda usata come portavalori. È durato una manciata di secondi il blitz messo in atto ieri mattina, poco dopo le ore 8.30, all’esterno delle poste di Borgo Carso. La vittima una guardia giurata della Metronotte che, come ogni giorno, era impegnato nella consegna dei contanti. In questi giorni gli uffici postali sono ancora interessati dalla distribuzione delle pensioni, per questo «il portavalori» in quel momento conteneva una somma rilevante: 30mila euro, a tanto ammonta il bottino dei rapinatori. Ben altra cosa rispetto all’ultimo colpo messo a segno in via Sallustio: poco più di un mese fa quando il solito uomo in moto, armato di fucile a canne mozze, si era fatto consegnare 4mila e 600 euro. Un colpo ben studiato, messo a segno praticamente senza intoppi. A quell’ora, non erano nemmeno le 8.30, la zona era affollata dai genitori che si stavano apprestando ad accompagnare i figli a scuola. Chi alle elementari, altri alla materna. Oltre a loro, naturalmente, c’erano i clienti dell’ufficio postale. In tanti hanno assistito alla scena, inermi. C’è addirittura chi si stava dirigendo a piedi verso il centro del borgo. «Ho notato tre persone scendere da una Bmw, una berlina con la targa poco leggibile - ha raccontato agli investigatori un passante - Volti che non passano proprio inosservati». Forse erano lì già da qualche minuta: una volta arrivato il portavalori sono scesi dall’auto lasciata poco più avanti (via Sallustio è una strada a senso unico) e con passo deciso si sono diretti verso la guardia giurata. «Mi sono girato e ho visto due uomini armati - ha raccontato invece il metronotte, ancora terrorizzato - Non avuto neanche il tempo di reagire che mi sono trovato due pistole puntate addosso. Erano tre, forse ce n’era anche un quarto». Dai sedili dell’auto hanno preso i sacchi che contenevano il denaro, compresi quelli già vuotati in altri uffici postali. Secondo i conteggi al loro interno c’erano almeno 30mila euro. Sul caso in queste ore stanno indagando gli uomini della squadra mobile della Questura di Latina di concerto con la polizia postale. Durante il sopralluogo hanno raccolto le testimonianze dei presenti e verificato la possibilità di acquisire filmati, ad esempio quelli della telecamera a circuito chiuso installata nel tabacchi poco lontano dove, secondo i detective, gli ignori potrebbero aver acquistato le sigarette prima del colpo.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio