X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Piave

Arriva il centro sociale

9/08/09

 

In origine fu il rifacimento dell'ex granaio di Borgo Montello, recentemente riportato agli antichi fasti di una volta. Un precedente che all'inizio poteva sembrare isolato. Poi però venne la ristrutturazione della chiesa di Don Luca e tanti, tantissimi, altri interventi. Progetti autonomi, all'apparenza distanti uno dall'altro ma accomunati da una stessa origine: sono tutti rigorosamente finanziati con i fondi della Regione Lazio.

Come ora anche il nuovo centro sociale che, stando a quanto approvato l'altro ieri alla Pisana, dovrebbe nascere a Borgo Piave lì dove prima risiedeva la storica scuola elementare. E che dovrebbe rappresentare un nuovo punto di incontro per una comunità in crescita, desiderosa di poter godere di un luogo di aggregazione. Se il centro sociale nascerà il merito sarà infatti dei volenterosi residenti e, soprattutto, degli scout (e del loro parroco della Chiesa di San Benedetto) capaci di promuovere una raccolta di firme perché la Regione intervenisse al più presto.

Il progetto ha alle spalle una storia tutta particolare. Fa parte di quelle proposte partecipate e avanzate direttamente dai cittadini e poi al vaglio del Consiglio Comunale. Tra i quattro progetti presentati il consesso scelse proprio questo da inviare alla Regione. Che, tre giorni fa, ha dato il suo assenso, permettendo lo stanziamento di oltre 375 mila euro. Ma oltre al centro sociale anche la chiesa di Borgo Santa Maria dovrebbe beneficiare dei fondi per la sua ristrutturazione. Circa 50 mila euro che dovrebbero contribuire a riportarla allo splendore ormai perduto. «Il lavoro della Regione in favore delle zone periferiche o degradate della nostra città, in ogni caso spesso dimenticate, è ormai una costante politica di questo mandato della giunta Marrazzo » - spiegano il consigliere regionale Domenico Di Resta e il coordinatore del Pd nella zona di Latina Nord Omar Sarrubbo che hanno subito salutato l'approvazione del progetto come un successo storico per l'intera comunità. «Bisogna infatti ricordare i lavori di riqualificazione - continuano i due esponenti democratici - dei giardini di via Don Morosini, di via Cicerone, di Parco Europa, di Piazza Berlinguer oppure la ristrutturazione dell'ex Enal di Latina Scalo e molti altri interventi.

Tutte opere finanziate dalla Regione in favore di tutti i cittadini e del Comune di Latina a prescindere da logiche di appartenenza politica. In questa delibera approvata dalla Giunta Regionale ci sono anche molti altri interventi per svariate decine di migliaia di euro su altre realtà del nostro comune e della nostra provincia. Oggi - concludono visibilmente soddisfatti - i borghi sono migliori grazie alla Regione Lazio».

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio