X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Latina Scalo

Traffico intenso, pericolo per i residenti

12/07/09

 

Hanno paura i residenti di Latina Scalo che si trovano ad attraversare via della Stazione, nei pressi del ponte che conduce a Sermoneta, a causa dell’alta velocità delle auto che la percorrono. Ma non sono solo gli abitanti del quartiere a dirsi esasperati. Non vanno dimenticati, infatti, coloro che la mattina sono costretti a cercare un posto per parcheggiare la propria auto e poi arrivare a piedi fino alla stazione ferroviaria attraversando appunto via della Stazione.

Il traffico lungo l’arteria che spacca in due il quartiere, è sempre intenso. Dopo tutto via della Stazione è il naturale proseguimento di via Epitaffio, quindi una lunga fettuccia d’asfalto che collega l’importante scalo ferroviario, al capoluogo pontino, ma anche la città di Latina ai monti Lepini. Il tratto in questione, infatti, si trova al margine est del perimetro di un centro abitato che può essere considerato un nodo viario centrale per il traffico della zona. Il ponte, che delimita i confini con il comune di Sermoneta, lancia letteralmente le auto sul versante di Latina Scalo dalla strada provinciale Le Pastine. Una sorta di pista di lancio: gli automobilisti, superato il ponte, si immettono su via della Stazione a forte velocità, spesso senza rendersi conto di essere in un centro abitato. L’unica barriera che le auto si trovano di fronte è, qualche centinaio di metri più in avanti, il semaforo posto all’incrocio con via dell’Olmo.

E si tratta sicuramente dell’unico punto dove è possibile attraversare la strada in sicurezza. Ma sono soprattutto i residenti ad avere paura del traffico che caratterizza quel tratto di via della Stazione. In altri punti di Latina Scalo, dove la velocità delle auto sale facilmente, l’amministrazione comunale ha posto i così detti dossi artificiali. Certo, lì non sono presenti particolari servizi che prevedono un attraversamento frequente dei pedoni, ma i residenti vorrebbero che la problematica in qualche modo venisse tamponata. Se non dovessero esserci i presupposti per l’installazione di dossi artificiali, comunque potrebbero essere prese misure cautelative per rallentare la corsa delle vetture, o per essere precisi degli automobilisti indisciplinati. Ad esempio potrebbero essere applicati, sul manto stradale, bande rumorose per ricordare a chi percorre la strada provinciale, che si è in un centro abitato o in prossimità di di un attraversamento pedonale.

Insomma, il traffico è un problema vissuto costantemente dalla cittadinanza di Latina Scalo. Problema con il quale i residenti saranno costretti a vivere ancora per molto tempo. Sì, perchè è prevista la realizzazione di una serie di arterie che permetteranno di escludere gran parte del traffico pesante dal centro del popoloso quartiere, ma i progetti sono ancora sulla carta.

Per la loro realizzazione ci vogliono diversi anni. A pagare per questa situazione, non è solo la sicurezza dei residenti, ma anche lo stato delle strade della frazione. A Latina Scalo le strade versano in uno stato pietoso, proprio perchè sottoposte ad un traffico eccessivo, almeno rispetto alla portata. Costringendo le amministrazioni alla continua manutenzione del fondo.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio