X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Piave

Crolla il tetto, precipita e muore

25/08/10

 

È Giacomo Trionfi l’ultima vittima sul lavoro, un romano di 63 anni impiegato per una piccola impresa edile di Pomezia: nel tardo pomeriggio di ieri stava effettuando lavori di rifacimento sulla copertura dello stabilimento Provides di via Piave, quando il tetto è franato provocando la caduta che gli è costata la vita. Non c’è stato nulla da fare per l’uomo originario di Firenze: dopo la corsa in ospedale ha spirato per le complicazioni del grave trauma riportato. Nel tardo pomeriggio di ieri Giacomo Trionfi stava portando a termine, per conto dell’impresa De Angelis di Pomezia, lavori di manutenzione del capannone di via Piave, sede dell’azienda metalmeccanica che produce bombole e scambiatori di calore. Al momento della disgrazia si trovava proprio sulla copertura insieme al figlio. Stando alle prime testimonianze sembra che i due fossero impegnati nella sostituzione delle lastre di policarbonato. È stata proprio una delle lamine ondulate a tradirlo: forse era convinto che la lastra avrebbe retto il peso del suo corpo, ma così non è stato. La lastra si è rotta facendo precipitare il 63enne al suolo da un’altezza di dodici metri. Immediato è scattato l’allarme alla sala operativa del 118 consentendo il trasferimento d’urgenza presso il pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti. Una corsa che, tuttavia, non è bastata a salvargli la vita: Giacomo Trionfi è deceduto pochi minuti dopo tra le mani dei medici del nosocomio pontino. Il trauma toracico e addominale non ha lasciato scampo all’uomo originario di Firenze, ma residente ormai da molti anni nella Capitale. Sul posto sono accorsi anche gli uomini della Questura di Latina. Due equipaggi della volante hanno effettuato un sopralluogo nel capannone dove si è consumata la tragedia e raccolto le testimonianze dei presenti. In questi giorni il capannone di via Piave era interessato a lavori di straordinaria manutenzione della copertura. Per la sostituzione delle lastre, la Provides aveva incaricato l’impresa di Pomezia per la quale lavorava Trionfi. Sulla vicenda la magistratura ha aperto un fascicolo d’inchiesta per fare luce sull’ultimo incidente sul lavoro registrato nella provincia pontina. Oggi il pubblico ministero Marco Giancristofaro darà incarico al medico legale di effettuare l’esame sul corpo della vittima. Intanto l’area interessata dalla tragedia resterà sotto sequestro per consentire ulteriori sopralluoghi.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio