X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Podgora

Il centro sociale è realtà

1/10/09

 

«Gruppo sociale la cui caratteristica fondamentale è un grado medio di coesione realizzata in base alle comuni origini e agli interessi pratici». Così recita lo Zanichelli alla voce comunità. Un traguardo, quello di una collettività coesa, però spesso difficilmente raggiungibile. Perché non tutti i gruppi di persone che pur vivono nello stesso ambiente, nella medesima città riescono a fraternizzare, divenendo un corpo sociale solidale ed indissolubile. Per assurgere a quello status serve, infatti, un senso di appartenenza che solo alcune istituzioni possono contribuire ad inculcare. Qualche esempio? Una biblioteca, un oratorio solo per fare qualche nome. Oppure un centro sociale. Sì, proprio quello che mancava a Borgo Podgora. Almeno fino ad ieri. Perché il futuro per gli anziani del borgo sarà sicuramente più roseo. Al progetto della sua creazione mancava solo la delibera di istituzione firmata dalla giunta municipale. Che ora è puntualmente arrivata, portando così al termine un iter burocratico iniziato tanto tempo prima. Con i pareri favorevoli della commissione della terza età e del consiglio della V circoscrizione. E soprattutto con l'approvazione lo scorso 7 agosto di un finanziamento da parte regionale per circa 315 mila euro. Soldi che serviranno a trasformare un'utopia in una piacevole realtà. «Borgo Podgora è uno dei borghi della V circoscrizione - spiega il consigliere comunale in quota Partito democratico, Fabrizio Mattioli - in cui la densità residenziale negli ultimi è notevolmente aumentata e tutt'ora in via di sviluppo. Pertanto, una struttura di questo tipo sarà sicuramente un luogo di riferimento non solo per le persone anziane che in questo modo potranno mettere in piedi iniziative tali da rendere la terza età parte attiva e risorsa sociale del borgo, ma anche un punto di aggregazione per i ragazzi ai quali troppo spesso mancano luoghi e spazi idonei dove promuovere attività e stare insieme». La struttura sorgerà dove ora ha sede la circoscrizione. «Il raggiungimento di questo obiettivo - spiega ancora Mattioli coadiuvato dal capogruppo del Partito Democratico al V distretto, Claudia Bottan - è la dimostrazione che quando le forze politiche e le istituzioni lavorano in sinergia e con il solo scopo del bene comune, le cose si possono fare. La speranza è che questo sia l'esempio per i tanti altri progetti che si dovrebbero realizzare nella nostra città». E che ancora non sono stati terminati per le stupide diatribe tra forze politiche, troppo spesso incapaci di dialogare tra loro in nome dei supremi interessi della cittadinanza.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio