X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Isonzo

Bimbo aggredito da un cane

13/07/09

Si è sfiorato il dramma in via del Sorbo a Borgo Isonzo, causato da un cane di grossa taglia che ha aggredito un bambino di sei anni, che è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dove gli hanno applicato 10 punti di sutura. Il bimbo sarebbe stato rincorso dal cane mentre giocava con il padre con la sua minimoto e proprio il casco integrale indossato avrebbe protetto la testa e il collo evitando conseguenze più gravi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e oggi la vittima sarà trasferita a Roma al Bambin Gesù per le cure e le analisi del caso. Cure rese più difficili dal fatto che il proprietario, subito dopo il fatto, si sarebbe allontanato dal luogo dell’aggressione facendo perdere le tracce dell'animale. Questo impedisce di compiere le dovute analisi sulle condizioni sanitarie di quest’ultimo, per escludere eventuali malattie trasmissibili tramite il morso. Si tratterebbe di un esemplare bianco di grossa taglia, probabilmente un pastore maremmano.

I familiari, che starebbero preparando un esposto alla procura della Repubblica, hanno indirizzato le ricerche verso un altro residente della traversa della Pontina, che avrebbe negato di possedere il cane descritto. Preoccupati per la salute del bimbo, i genitori lanciano un appello affinché venga individuato, poichè anche l'Asl ha sottolineato l'importanza di avere a disposizione l’animale per individuare la profilassi da adottare.

In episodi come questi quasi sempre la colpa è del comportamento sconsiderato dei proprietari, che in questo caso ha anche l’aggravante di aver abbandonato il luogo dell'aggressione senza offrire alcuna collaborazione alla vittima e ai familiari. Purtroppo l'aggressività di un cane è la conseguenza dell'educazione impartita dal padrone e le cui conseguenze potrebbero essere evitate se solo venisse rispettata la legge che impone agli esemplari di grossa taglia di circolare con la museruola e tenuti al guinzaglio. Ora, diteci quante volte avete visto un cane da pastore, un rottweiler, un molosso, un pittbull o qualsiasi altro esemplare di tali dimensioni con una museruola, anche in parchi frequentati da bambini?

E quante volte avete assistito a multe elevate dai vigili urbani ai trasgressori? Dalle risposte a queste domande emergono le responsabilità in episodi come quello raccontato.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio