X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Piave

Nexans, grave perdita per il territorio

25/07/10

 

Riceviamo e pubblichiamo.

Credo che i sindacati dei lavoratori e le istituzioni locali abbiano fatto tutto il possibile per mantenere la produzione, difendere l’alta specializzazione delle risorse umane e salvaguardare la piena occupazione della Nexans. Siamo tutti rammaricati per la cessione produttiva - afferma l’assessore Silvio D’Arco - ma credo che nessuno di noi possa rimproverarsi nulla. Le critiche avanzate in questi giorni da taluni ambienti politici e sindacali appaiono davvero ingenerose, soprattutto verso i lavoratori e le loro rappresentanze sindacali ufficiali. Possiamo affermare in tutta coscienza che la Provincia di Latina, i lavoratori e le loro rappresentanze sindacali, hanno utilizzato tutte le forme democratiche di lotta e gli strumenti possibili a loro disposizione, ponendo con forza e determinazione la questione Nexans su tutti i tavoli politico-istituzionali, locali, regionali e nazionali, senza ottenere, purtroppo, gli esiti sperati. Tuttavia, ritengo che in questa vicenda ci siano anche importanti spiragli di luce che dobbiamo saper cogliere al fine di guidare in modo sinergico e condiviso una nuova fase di reindustrializzazione del sito ex Fulgorcavi, che rappresenta ancora oggi un luogo simbolico di produzione e lavoro per la provincia di Latina. Infatti, in tale contesto negativo dobbiamo registrare che siamo riusciti in qualche modo a “costringere“ il gruppo industriale francese ad evitare la messa in mobilità dei lavoratori e di restare nel “gruppo di lavoro“ costituito presso il ministero per accompagnare il percorso di reindustrializzazione del sito da parte di nuovi imprenditori, fino all’assorbimento totale dei lavoratori occupati, ivi compresi i lavoratori a tempo determinato. Nel frattempo, siamo riusciti ad ottenere il ricorso agli ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori della Nexans che sarà formalizzato già da domani (26 luglio), grazie anche alla prontezza e sensibilità dimostrate dai funzionari dell’assessore regionale al lavoro della Regione Lazio e dalla stessa Mariella Zezza. Pertanto, bisogna dire correttamente, che nessun lavoratore resterà senza reddito e che il trattamento economico della cassa integrazione sarà integrato del 20% da parte della Nexans. Detto ciò, si pone oggi l’esigenza di guardare avanti con fiducia e senso di responsabilità facendo ognuno la propria parte, senza cedere allo sconforto. Sono convinto che, nonostante la grave crisi, il nostro territorio provinciale abbia ancora tutte le potenzialità strutturali, istituzionali, politiche e umane capaci di attrarre nuove iniziative imprenditoriali e produttive. Lo dimostrano – termine l’assessore D’Arco - i risultati positivi ottenuti, in particolare per la Bristol e l’ex Pfizer, alle cui cessioni d’azienda sono subentrate nuove ed importanti attività imprenditoriali che hanno saputo riconvertire le produzioni e salvaguardare la piena occupazione dei lavoratori.

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio