X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Carso

Scoperto laboratorio di cocaina in casa

19/03/10

 

Giovane, incensurato e pusher di coca per i suoi coetanei. Nel capannone della sua proprietà, in un angolo ben nascosto, Dennis Pennacchi si era ricavato un piccolo laboratorio dove confezionare tutte le dosi. Quando ieri mattina i carabinieri hanno suonato al campanello, fingendosi dei venditori ambulanti, il 19enne era da solo in casa. Ha aperto il cancello e si è ritrovato nel bel mezzo di una perquisizione domiciliare. I carabinieri della compagnia di Latina, coordinati dal capitano Francesco Sessa, assieme ai colleghi della stazione di Borgo Podgora e di Latina Scalo, hanno prima controllato l'abitazione a Borgo Carso, poi l'ispezione si è spostata nel capannone. Su una mensola gli investigatori hanno notato un barattolo di metallo che il giovane continuava a fissare senza nemmeno rendersene conto. Una volta aperto il contenitore, la scoperta. Ben 75 grammi di cocaina pura, ancora da tagliare. Polvere bianca che, in base ad una prima stima degli esperti, avrebbe fruttato sul mercato almeno 70mila euro. Il giovane è stato immediatamente arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Poi è stato tradotto presso la casa circondariale di Latina in attesa di comparire davanti all'autorità giudiziaria per la convalida del provvedimento. Già da diversi giorni gli investigatori dell'Arma seguivano gli spostamenti del ragazzo. Da alcune settimane, infatti, erano arrivate in caserma diverse segnalazioni da parte di genitori preoccupati in riferimento ad alcuni strani giri di droga nel centro di Borgo Carso. E così, dopo una serie di appostamenti ed accertamenti notturni, i carabinieri sono arrivati all'abitazione del 19enne che è finito nei guai. Nel capannone, oltre alla cocaina, i militari hanno rinvenuto anche della mannite e del materiale per il confezionamento delle dosi pronte ad essere vendute ai coetanei. L’operazione rientra nell’ambito di un’articolata attività di prevenzione finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. Solo un mese fa, sempre i carabinieri, avevano arrestato un uomo che era solito dare appuntamento a dei giovani proprio davanti a un bar nel centro di Borgo Faiti. Anche in quella circostanza i militari avevano ricevuto diverse segnalazioni da parte di genitori preoccupati che vedevano dei movimenti troppo frequenti davanti al locale. Poi gli investigatori avevano iniziato a studiare i movimenti di diversi presunti pusher e fornitori di ragazzini che facevano il «pieno » in vista dell’arrivo del fine settimana. Giorni di controlli che avevano portato all’arresto del 25enne, originario del borgo, per detenzione e spaccio di hascisc. Come è avvenuto, del resto, ieri mattina a casa del 19enne dove i carabinieri hanno scoperto la droga.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio