X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo Grappa: due arresti

Sfruttavano una minorenne

1/07/09

 

Sono accusate di tentata estorsione, lesioni personali e sfruttamento della prostituzione: due donne rumene sono state arrestate dai carabinieri di Borgo Grappa subito dopo aver pestato brutalmente una connazionale minorenne costretta a prostituirsi. La vittima, D.F., una ragazza che compirà 18 anni nel prossimo mese di ottobre, versa da tempo in uno stato di completa soggezione nei confronti delle due sfruttatrici che l’hanno avviata al meretricio; da circa un mese la ragazza, che ogni giorno si vedeva costretta a consegnare alle due indagate l’intero provento dell’attività di prostituta, aveva convinto una commerciante a conservare una modesta somma di denaro che quotidianamente la ragazza arricchiva con un biglietto da 10 euro. Il gruzzoletto, all’incirca 400 euro, costituiva una specie di «assicurazione» con cui la giovane sperava di potersi presto affrancare dal giogo delle due aguzzine. Ma ieri l’altro, le scaltre sfruttatrici, si sono accorte delle manovre della ragazza e dopo averla aggredita e selvaggiamente picchiata, hanno cercato di costringerla a farsi consegnare il denaro custodito dal commerciante. Il pestaggio, portato a termine con un manganello di plastica e con i tacchi delle scarpe, ha avuto una coda all’interno di un bar, il cui titolare non ha esitato ad avvertire i carabinieri, che dopo aver raggiunto il luogo indicato dal testimone hanno individuato la minorenne che recava i segni del pestaggio e le due assalitrici. Tutti in caserma, dove è stata raccolta la deposizione della malcapitata ragazza, ricca di particolari e confermata poi dalla testimonianza della commerciante che si era resa disponibile, per spirito di carità, ad aiutare la giovane prostituta. Le due sfruttatrici, Mariana Stoican di 26 anni e Ramona Pistritu di 22 anni, entrambe rumene, sono state arrestate su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica Simona Gentile, che ne ha chiesto anche la misura della custodia cautelare per evitare che le due possano darsi alla fuga, visto che non hanno fissa dimora e risiedono in un albergo del capoluogo. Attualmente si trovano nel carcere femminile di Rebibbia a Roma in attesa della convalida del fermo. La giovane D.F. è stata invece accompagnata al Pronto Soccorso dove i sanitari del Goretti l’hanno medicata e poi dimessa con una prognosi di 7 giorni per le lesioni subite all’avambraccio sinistro e allo zigomo destro. La ragazza ha riferito ai carabinieri di essere giunta in Italia nel settembre dello scorso anno insieme alle due indagate, che per costringerla a prostituirsi l’avevano ripetutamente picchiata e minacciata di morte. Quando aveva deciso di volersi sottrarre alla morsa delle due sfruttatrici, la minore aveva cominciato a nascondere una piccola parte dei guadagni quotidiani, affidando il denaro alla commerciante, nella speranza di potersi allontanare una volta per tutte non appena i risparmi lo avessero consentito. Agli investigatori la minorenne ha anche riferito che la Stoican e la Pistritu, entrambe difese dall’avvocato Mascia Bigolin, la costringevano a prostituirsi fino a venti volte al giorno.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio