X
la storia

07.12.2016

Borgo Faiti:

Scuola al gelo: bimbi in classe con i cappotti. Genitori infuriati: “dimenticati dal Comune” -

28.03.2014

Chiesuola:

Lettera aperta del Comitato NO Biogas Latina -

22.02.2014

Latina Scalo:

Anziana travolta e uccisa su via della Stazione -

12.01.2013

Latina Scalo:

Asse attrezzato, un furto dopo l’altro -

12.01.2013

Chiesuola:

Lite tra madri davanti alla scuola -

11.01.2013

Borgo Sabotino:

Furti in serie, notte da incubo -

08.01.2013

Borgo Grappa:

Multati per la legna, la befana non si brucia -

28.12.2012

I borghi ritrovati:

perimetrati Chiesuola, Isonzo e Tor Tre Ponti -

10.02.2012

Borghi: Montello, Bainsizza, Santa Maria e Sabotino:

Un anno di arsenico -

09.02.2012

Borgo Montello:

Lavori di ampliamento al cimitero -

09.02.2012

Borgo Faiti:

Ladri di slot machine -

09.02.2012

Borgo Piave:

Furto di cavi tra i pannelli solari -

08.02.2012

Borgo Faiti:

Centro anziani al freddo -

08.02.2012

Borgo Carso:

La palestra a pieno regime -

07.02.2012

Latina Scalo:

Dopo tanti anni la festa del primo Maggio non si farà -

06.02.2012

Borgo Grappa:

Lite per il traffico, 53enne ferisce automobilista -

04.02.2012

Chiesuola:

Topi d’appartamento in via della Cava -

03.02.2012

Borgo Isonzo:

Scuola materna senza riscaldamenti -

03.02.2012

Latina Scalo:

Parco ancora senza gestore -

01.02.2012

Borgo Carso:

In rovina l’edificio storico del Borgo -

  • Come eravamo

sponsors

  • Latina Città del '900

meteo

link istituzionali

utilità

  • La raccolta differenziata
  • Cerca la Farmacia aperta
  • Cerca la Farmacia aperta

Borgo San Michele

Incendio nel deposito giudiziario

28/08/11

 

È partito come un banale incendio di sterpaglie, come ne divampano ogni giorno nel periodo estivo, poi il rogo lungo la Migliara 45, alle porte di Borgo San Michele, si è esteso fino a raggiungere il deposito giudiziario dei fratelli Vona, dove le fiamme hanno distrutto nove auto e numerosi motorini. Qualcosa di simile a quanto era accaduto lo scorso 14 luglio nel parcheggio della stazione ferroviaria. Con la differenza che questa volta, a finire in fumo, sono state vecchie auto ormai prossime alla demolizione. Due casi limite, che rappresentano però i picchi più alti dell’emergenza incendi. Il primo allarme era scattato tra le 3:30 e le 4 di ieri mattina. Un cittadino che si trovava a passare in via Migliara 45 ha chiamato la sala operativa del 115 richiamando l’attenzione dei vigili del fuoco per un incendio di sterpaglie a bordo strada. I pompieri non hanno avuto neppure il tempo di concludere un altro intervento e presentarsi dalle parti di San Michele, che sulla Migliara 45 è scoppiato l’inferno. Quando i vicini, richiamati dal fragore del rogo, si sono accorti che le fiamme avevano preso il sopravvento sulle auto, ormai era troppo tardi per rimediare. Hanno impiegato diverso tempo i vigili del fuoco a domare le fiamme. Trattandosi di un incendio d’auto, quindi materiale altamente infiammabile, è stato necessario l’impiego di schiumogeni. Poi i pompieri hanno lavorato a lungo per bonificare l’intera area ed evitare che le fiamme potessero riprendere vigore. A lavoro finito i vigili del fuoco hanno effettuato un sopralluogo accurato del deposito in cerca di tracce utili a fare chiarezza sulla dinamica. Stando alle prime informazioni rilasciate ai proprietari dell’area ed ai poliziotti della squadra volante intervenuti sul posto, sarebbe da escludere totalmente la natura dolosa dell’incendio. La ricostruzione degli esperti ipotizza che l’incendio di sterpaglie abbia raggiunto velocemente un albero di eucaliptus, dal quale si sarebbe staccato un ramo in fiamme finito in mezzo alle auto. Una volta a terra, il fuoco avrebbe impiegato pochi istanti a divampare tra le lamiere distruggendo nove autovetture ed una decina di motorini. Quelli avvolti dalle fiamme sono quasi tutti mezzi incidentati, parcheggiati nel primo deposito giudiziario dei fratelli Vona, quello ormai saturo e quindi inutilizzato da anni. Anche per questo gli investigatori escludono che si possa trattare di un incendio doloso.

 

FONTE: Latina Oggi

News

<>

Curiosità

<>

In evidenza

  • LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio

    Spettacolo teatrale “Canale Mussolini” ore 21.00 giardini del Palazzo Comunale

    Debutta “Canale Mussolini”. Lo spettacolo teatrale, tratto dal romanzo di Antonio Pennacchi, in prima nazionale a Latina, domenica 30 giugno 2013. In scena, Giorgio Colangeli, Marina... (continua)

    LATINA, dal 30 giugno al 4 luglio